Anoressia, Persici: basta con le non soluzioni "Ci accorgiamo della salute troppo spesso quando è tardi"

Ddl per l’anoressia della senatrice Rizzotti è rimasto nel cassetto

Odoo • Immagine e testo

“Se partiamo dalla considerazione che tutte le attività umane dipendono dalla disponibilità economica necessaria, indispensabile per sostenerle (anche la tutela della salute è fortemente condizionata da questo), ne deriva l’inevitabile considerazione che necessitiamo di un modello economico diverso. Il ddl per l’anoressia, della senatrice azzurra Maria Rizzotti, è rimasto nel cassetto. Se la disponibilità economica nel bilancio dello Stato fosse stata adeguata, probabilmente questa e molte altre leggi a favore della salute dei cittadini potevano essere promulgate”.

FONTE: IL TEMPO