CORONAVIRUS:

le misure di contenimento in Italia

 
 

Le misure varate dal Governo 

Consulta il nuovo decreto e segui gli ultimi aggiornamenti 

 In caso di sintomi o dubbi, rimani in casa, non recarti al pronto soccorso o presso gli studi medici ma chiama al telefono il tuo medico di famiglia, il tuo pediatra o la guardia medica.

Oppure chiama il numero verde regionale.  

Attivo il numero di pubblica utilità del Ministero della salute: 1500

Ministero della Salute

Dieci comportamenti da seguire

Dalle indicazioni su come lavarsi le mani o pulire le superfici alla smentita delle principali fake news sul Coronavirus. 
Sono dieci i punti fermi messi a punto dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute con l’adesione degli Ordini professionali e delle principali Società scientifiche.
 
 
Aggiungi una didascalia per migliorare il significato di questa immagine.

Il Coronavirus spiegato ai bambini dai bambini

Dieci comportamenti da seguire

"Perché non siamo andati a scuola?" è la domanda che i più piccoli si stanno facendo. Sicuri di sapere tutto? È arrivato il momento di raccontare anche a loro cosa sta succedendo.  Il Coronavirus spiegato da un bambino e i consigli su come affrontarlo.

 
 
Aggiungi una didascalia per migliorare il significato di questa immagine.

 Le faq del Governo sul decreto #Iorestoacasa


Che cosa significa #iorestoacasa? Sul portale della presidenza del Consiglio dei ministri sono state pubblicate le risposte alle domande più frequenti sulle misure adottate ieri sera dal Governo per tutto il Paese.

Eccone alcune.

Ci sono differenze all’interno del territorio nazionale?

No, per effetto del dpcm del 9 marzo le regole sono uguali su tutto il territorio nazionale e sono efficaci dalla data del 10 marzo e sino al 3 aprile.

Se abito in un comune e lavoro in un altro, posso fare “avanti e indietro”?

Sì, è uno spostamento giustificato per esigenze lavorative.

È possibile uscire per andare ad acquistare generi alimentari? I generi alimentari saranno sempre disponibili?

Sì, si potrà sempre uscire per acquistare generi alimentari e non c’è alcuna necessità di accaparrarseli ora perché saranno sempre disponibili.

Si può uscire per acquistare beni diversi da quelli alimentari?

Si, ma solo in caso di stretta necessità (acquisto di beni necessari, come ad esempio le lampadine che si sono fulminate in casa.

Posso andare ad assistere i miei cari anziani non autosufficienti?

Sì, è una condizione di necessità. Ricordate però che gli anziani sono le persone più vulnerabili e quindi cercate di proteggerle dai contatti il più possibile.

Cosa prevede il decreto su cerimonie, eventi e spettacoli?

Su tutto il territorio nazionale sono sospese tutte le manifestazioni organizzate nonché gli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico (quali, a titolo d’esempio, cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati).

Sono previste limitazioni per il transito delle merci?

No, nessuna limitazione. Tutte le merci (quindi non solo quelle di prima necessità) possono essere trasportate sul territorio nazionale. Il trasporto delle merci è considerato come un’esigenza lavorativa: il personale che conduce i mezzi di trasporto può spostarsi, limitatamente alle esigenze di consegna o prelievo delle merci.

I corrieri merci possono circolare?

Sì, possono circolare.