Assistenza Clienti whatsapp dal lun al ven 9 - 18

Libera il tuo potenziale con le visualizzazionI mentalI

Tre tecniche di visualizzazione mentale consigliate dalla nostra life coach

VISUALIZZAZIONI MENTALi


Per affrontare le sfide di tutti i giorni con maggiore sprint, migliorando l'autostima e sentendosi più forti, un aiuto ci arriva direttamente dal nostro cervello, in particolare dalle visualizzazioni mentali


Recenti studi della PNEI (Psico-Neuro-Endocrino-Immunologia) hanno, infatti, confermato la ricerca di Gian Mauro Manzoni “Relaxation training for anxiety: a ten-years systematic review with meta-analysis” (2008) secondo cui il potere della mente, attraverso la tecnica della visualizzazione, influenza il nostro modo di essere. 






Ma cosa sono esattamente le visualizzazioni mentali?


«Consistono nella creazione di immagini» spiega Terry Bruno, psicoterapeuta e life coach, presidente della Earth-NPL aggiunge «si basano sul presupposto secondo cui la nostra mente non distingue un’esperienza realmente vissuta da una immaginata. Per cui, anche le immagini vengono percepite come se fossero reali dando origine alle stesse reazioni psicofisiche. Se, ad esempio, visualizziamo un cagnolino che ci aggredisce abbiamo reazioni psicofisiche di paura e ansia».

Ma la buona notizia è che le tecniche di visualizzazione possono essere usate anche per motivarci positivamente e raggiungere i nostri obiettivi attraverso la meditazione a casa. Attenzione, però, l’efficacia è data dalla ripetitività e dall’immaginazione dei minimi particolari del contesto e dell’azione che visualizziamo.



Ecco tre tecniche di visualizzazione mentale consigliate dalla life coach Bruno:


Visualizzazione creativa della propria abilità

 Scegliete un’abilità o una capacità particolare che volete migliorare. Chiudete gli occhi, inspirate lentamente con il naso ed espirate con la bocca; concentrate la vostra attenzione sulla respirazione. Ora visualizzate un luogo dove pensate potrete utilizzare la vostra abilità al meglio. Rimanete nel qui e ora, lasciate andare i pensieri, ciò che è successo in passato o in un’altra situazione non conta. Usate tutti e cinque i sensi: guardatevi intorno, dove siete, cosa fate, chi è con voi e mettete bene a fuoco l’immagine; ascoltate se ci sono rumori, suoni e com’è la vostra voce in quel momento. Ci sono odori? Sapori?

Guardatevi mentre realizzate la vostra abilità nel migliore modo possibile e fate attenzione alla sensazione che provate. Vedete la vostra immagine? Entrateci dentro e sentite la sensazione di sicurezza nel vostro corpo mentre realizzate ciò che volete.

Rendete, poi, l’immagine luminosa, come se ci fosse una fonte di luce che vi permette di vedere ogni minimo dettaglio. Quando vi sentirete forti e soddisfatti riaprite gli occhi e fate un respiro profondo.

Ripetete questa tecnica di visualizzazione la sera prima di addormentarvi, per almeno quattro o cinque giorni.


 

Visualizzazione guidata della spiaggia

Trovate un posto in cui stare seduti comodamente. Respirate con lentezza e chiudete gli occhi, lasciate andare il vostro corpo, rilassatevi. Immaginate di essere su una spiaggia, guardatevi intorno e osservate il mare, lo sciabordio delle onde che vanno avanti e indietro, avanti e indietro, dolcemente… ascoltate il rumore. Sentite la sabbia tra le vostre mani, la sua compattezza, la sua trama; il calore del sole accarezza il vostro corpo.

Ora, mentre continuate a sentire il rumore dell’acqua sulla battigia, immergetevi lentamente nel mare e fate caso alla sensazione che questo provoca sul vostro corpo. Ritornate a riva e lasciate andare la vostra mente nel creare tutto ciò che desidera. Ricordate una vostra performance che vi ha soddisfatto, nello sport, nella presentazione di un lavoro, nel parlare in pubblico, nel relazionarvi con gli altri. Osservate bene che cosa fate quando siete nella vostra condizione migliore: come è la vostra postura, la gestualità, l’espressione del viso e ascoltate la vostra voce. Percepite la sensazione di forza, di capacità che provate, sentitela nel vostro corpo e immergetevi dentro. Gustatela appieno. Quando la sentirete forte, riaprite gli occhi e tornate nel qui e ora. 

Ripetete la visualizzazione più volte, preferibilmente la mattina appena svegli e la sera prima di addormentarvi.


Visualizzazione positiva dell’ancoraggio

Immaginate di stare all’interno di un cerchio disegnato sul pavimento. Un cerchio con un diametro di circa un metro. Ora pensate a un momento in cui vi siete sentiti al massimo, quando avete avuto successo. Se non lo trovate, immaginate come vorreste essere in quei momenti o se c’è qualcuno che stimate e che vorreste imitare. Immaginatelo nei minimi dettagli. La cosa importante è che evochiate uno stato molto forte. Ora, guardatevi dall’esterno ed esaminate i vostri cinque sensi mentre eccellete;

come se foste un regista con una macchina da presa, avvicinatevi sempre di più al vostro corpo, entrate nel cerchio e dentro di voi, tanto da vedere solamente le vostre mani. Guardate con i vostri occhi, udite con le vostre orecchie, sentite con il vostro corpo, odorate e gustate. Nel momento in cui percepite la sensazione di forza, sicurezza e benessere in maniera molto forte, stringete le mani in un pugno. Riaprite gli occhi e il pugno, guardatevi intorno nel qui e ora; richiudete gli occhi e tornate nel momento di eccellenza, risentite forte la sensazione di potere richiudendo il pugno. Ripetete per tre o quattro volte. Infine, riaprite gli occhi, fate qualcosa per distrarvi e poi richiudete il pugno.

Se la visualizzazione è stata fatta correttamente risentirete la stessa sensazione provata prima.

Quest’ attività serve per riattivare uno stato interiore nei momenti di necessità e in PNL si chiama "ancoraggio".